Quali ruoli per blog e influencer?

recite-1sa96sj

Che ruolo hanno ora blog e influencer  e quale si apprestano ad avere in futuro? Il tema non è semplice, ed è delicato. Quante volte abbiamo sentito annunciare la fine del blogging… Tralasciando i casi sempre più numerosi di blog aperti solo per mettersi artificiosamene  in mostra e in vendita, noi preferiamo vedere il loro ruolo positivo:

 

I BLOG COME GATE KEEPER DELL’INFORMAZIONE
Nell’overload di informazioni del web, i blog possono svolgere una funzione di selezione delle fonti migliori, di fatto aiutandoci a individuare i contenuti di qualità, e a circoscrivere e combattere bufale e in generale informazioni  parziali e tendenziose.
Ogni blog è indubbiamente pervaso dalla visione della vita e del mondo che ha il suo autore, ma alla base di una presenza onesta in Rete c’è (o dovrebbe esserci) un Fact Checking abbastanza rigoroso di informazioni e dati che vengono riferiti come tali ai propri lettori.

 

I BLOG COME SENSE MAKER
Al di là dei fatti e dei dati, c’è l’intelligenza dell’interpretazione. In questo rapporto sulle future work skill di cui abbiamo parlato recentemente,  una delle capacità professionali più importanti è quella di astrarsi dal dettaglio, salire a un livello superiore e leggere fenomeni, trend, significati. In una recente discussione su Facebook, a una persona che chiedeva quali fossero i migliori strumenti gratuiti per il monitoraggio dei social, ho risposto… “prima di tutto… la tua testa”.
Perché i blog possono svolgere questo ruolo particolarmente bene? Facile: per gli stessi motivi per cui vengono spesso criticati, e cioè perché:

Hanno un punto di vista parziale e privilegiato
Vuol dire che hanno il polso del sentiment della rete, non certo in generale ma nel loro ambito di riferimento. Sanno quando un messaggio può cogliere nel segno o, al contrario, quando può risultare irritante.

Hanno degli interessi e delle passioni specifiche
Filtrando fatti, messaggi, dati attraverso la loro fitta rete di passione e relazioni, i blogger producono senso, e questo significato non sarà mai riproducibile in un laboratorio (leggi: in ufficio e in agenzia). Se Pasteur diceva che il caso favorisce la mente preparata, possiamo parafrasarlo così: gli insight prediligono la mente appassionata.

passione

Hanno… la coda lunga
Non è sempre necessario avere alti numeri e visibilità: se il web è il regno della coda lunga, vuol dire che tanti blog medio-piccoli, riuniti dalla passione su un argomento, possono fare tanto quanto, e anzi qualitativamente meglio, di uno grande.

influencer

Dal punto di vista del marketing, questo significa che co-creare un messaggio insieme ai blog è molto più utile ed efficace che chiedere loro di diffondere un messaggio precostituito (magari poco interessante o sbagliato)

sense making

Ma perché “influencer”?
Perché non è un informatore neutrale, ma portatore di un suo punto di vista più o meno forte… è (o vuole essere) un leader di pensiero.
In quanto tale non dovrebbe limitarsi a riportare un messaggio influenzando con esso la sua audience, ma dovrebbe influenzare anche il messaggio stesso.

Ecco perché, dal punto di vista delle aziende che troppo spesso vedono solo il rumore di sottofondo e la chiacchiera inutile e non percepiscono il valore aggiunto se non nella mera “visibilità” per loro, va coltivato invece un rapporto proficuo con i blog.

9 commenti
  1. Elena Valli
    Elena Valli dice:

    D’accordissimo, spesso si guardano i numeri e non la qualità, il grosso problema di molte aziende, fortuna ne ho trovate anche di diverse.

    Rispondi
  2. Tiziana D'Andrea
    Tiziana D'Andrea dice:

    Sto rileggendo un po’ a ritroso i tuoi articoli Flavia e li trovo sempre di grande qualità, fornisci sempre un’esposizione chiara e obiettiva spiegando in modo concreto i fattie dandogli la dimensione giusta. Mi è piaciuto molto a questo proposito anche questo tuo articolo.
    http://www.thetalkingvillage.it/blog/2015/01/19/se-la-vita-e-fatta-di-conversazioni-dobbiamo-imparare-a-vivere/

    Non farsi trascinare dalle onde del web solo per fare parte del trend ma piuttosto ragionare con la propria testa e assumere un proprio punto di vista 🙂

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*