LEAN MARKETING CONVERSATION

Per un bel po’ l’ho fatto anch’io: presenza agli eventi digital più cool, articoli, post, interviste, social media. Poi ho deciso di rinunciare alla tirannia dell’immagine e del tempismo perfetti, all’obbligo di commentare l’ultima variazione dell’algoritmo di Facebook, semplicemente perché non mi interessa il dettaglio tecnico, su cui posso già confrontarmi con molti altri bravi professionisti. Mi interessano invece i perché delle cose: perché una comunicazione è efficace e un’altra no? Perché alcuni brand entrano in risonanza profonda con le persone, e altri passano inosservati? Perché le persone hanno voglia di commentare o condividere delle idee? Su questi aspetti fondamentali, non c’è algoritmo che tenga. Occorre studio, sperimentazione, sensibilità.
Lean marketing significa togliere il superfluo, l’ansia di apparire, e tornare alla sostanza agile e semplice delle cose. Chi sei, cosa vuoi fare, perché. E come raccontarlo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*